Logo Pampers

Con amore si cambia,
anche il mondo.

Pensiamo che, con l’arrivo di un figlio, bisogna guardare al futuro con occhi nuovi. È per questo che ogni giorno ci impegniamo ad accompagnare i piccoli nella crescita con azioni sempre più sostenibili che possano lasciargli un mondo migliore.

Trasporti
Sostenibili

Produzione
In italia

Progetto
Nuovavita

Energia
rinnovabile

Confezioni
Sostenibili

Zero rifiuti
in discarica

Scopri i nostri primi passi verso un futuro più sostenibile.

Trasporti sostenibili

Prima che il tuo bimbo impari ad andare in bici noi avremo ridotto di un terzo le emissioni dei nostri trasporti*. *nel periodo 2020-2025

Come lo facciamo?

Scegliamo mezzi e modalità di trasporto sempre più sostenibili per i nostri pannolini, come i camion Euro 6 e la tecnica intermodale. In più, ci serviamo di software avanzati che ci aiutano a migliorare ancora di più l’efficienza dei nostri viaggi.

Grazie al miglioramento della nostra struttura distributiva, fino ad oggi siamo riusciti a risparmiare 1022 tonnellate di emissioni di CO2.

Nei prossimi anni, introdurremo nuovi trasporti con motore a gas naturale che riducono al minimo l’impatto sull’ambiente. Nel 2025 arriveremo a risparmiare oltre 25000 tonnellate di CO2, l’equivalente di un parco di 1696 alberi.

Produzione in Italia

Come lo facciamo?

Ogni giorno da 50 anni, grazie al lavoro di più di 1000 persone nella sede di Pescara, realizziamo il 96% dei pannolini avendo cura di garantire la migliore qualità in ogni singolo prodotto. Produrre in Italia, inoltre, ci consente di ridurre ancora di più il livello di emissioni dei nostri trasporti, per una qualità che viaggia sempre con l’efficienza.

Dal prossimo anno, anche Mutandino verrà realizzato a Pescara e così produrremo in Italia fino al 98% dei nostri pannolini.

Prima che il tuo bimbo inizi a correre, noi avremo raggiunto un grande traguardo: produrre in italia il 98% dei nostri prodotti*. *entro il 2021

Progetto Nuovavita

Mentre il tuo bimbo inizia ad esplorare il mondo anche noi stiamo esplorando come reciclare i pannolini usati.

Come lo facciamo?

Oggi a Verona, e per la prima volta in Italia, con il progetto Pampers nuovavita, riduciamo l’impatto ambientale dei pannolini usati attraverso un processo di riciclo dedicato, che va dalla raccolta nei nuovi cassonetti ricicla-pannolini Pampers al recupero delle materie prime.

Grazie alla prima tecnologia al mondo by FaterSmart, oggi è possibile recuperare il 100% dei materiali di cui sono composti i pannolini, per donargli una nuova vita. È così che nasce Lino, il primo libro illustrato per bambini realizzato con materiali recuperati dai pannolini.

Il progetto nuovavita al momento è attivo solo nella città di Verona, ma ci stiamo adoperando per diffonderlo in diverse città d’Italia entro il 2025.

Energia rinnovabile

Come lo facciamo?

Vogliamo prenderci cura dei bambini anche quando saranno più grandi. Per questo utilizziamo energia green per sostenere la nostra produzione.

Abbiamo introdotto un innovativo Cogeneratore che alimenta lo stabilimento di Pescara con energia che proviene da fonti rinnovabili.

Mentre il tuo bimbo imparava a camminare, anche noi facevamo un passo importante utilizzando più dell'80% di energia rinnovabile*. *81,7% del fabbisogno dell’impianto Pampers Fater soddisfatto da un impianto a biomassa.

Confezioni sostenibili

Mentre il tuo bimbo imparava a dire ciao, noi davamo il benvenuto a confezioni 100% riciclabili.

Come lo facciamo?

Con l’arrivo di un figlio, mese dopo mese, vengono aperte centinaia di confezioni che dovranno poi essere smaltite. Oggi le nostre confezioni sono completamente riciclabili così che possano avere un nuovo futuro. Oggi le nostre confezioni sono completamente riciclabili così che possano avere un nuovo futuro, proprio come i cartoni che utilizzeremo su BabyDry e Sole&Luna che sono 100% riciclati!

Ci stiamo impegnando per limitare il più possibile la quantità di plastica e materia prima nei nostri pack, cercando soluzioni come l’utilizzo di cellulosa proveniente dal riciclo dei pannolini.

Zero rifiuti in discarica

Come lo facciamo?

Per ridurre il più possibile la presenza di rifiuti in stabilimento, abbiamo ottimizzato la produzione riducendo del 12% il quantitativo di rifiuti dal 2016 al 2019.

Ogni giorno ci affidiamo a esperti del riciclo che recuperano plastica e cellulosa dagli scarti di produzione per garantirgli una nuova vita.

Mentre il tuo bimbo imparava a contare fino a tre, noi riducevamo a zero rifiuti in discarica della nostra fabbrica*. *periodo: 2019