Cosa portare in vacanza per i bambini: la valigia

Mamma Alessia ci mostra quali sono gli oggetti che assolutamente non possono mancare nella valigia delle vacanze di un bambino.

Ciao Mamme, oggi è il momento di fare i bagagli. Ricordatevi che non state per affrontare un trasloco, state solo partendo per le vacanze, quindi fate un respiro profondo, lasciate a casa l’ansia e chiudete in valigia solo quello che vi servirà davvero.

Pannolini, come dimenticarli? Sono senza dubbio il must have delle partenze. Salviettine, ovviamente non possono mancare, per quando siete in albergo ma soprattutto per pit stop veloci degni della formula uno. E poi sono utilissimi anche per struccarsi, non ci avete ancora provato?

Body, che dire? I Body sono come le scarpe per una donna, non bastano mai. Copertina, di lana, di cotone o un lenzuolino di lino per le alte temperature, così potete tenere lontano l’umidità senza fargli fare una sauna. Qualunque sia la vostra scelta portatene sempre una dietro.

Il beauty delle medicine: importantissimo è il termometro digitale, perché un bacio sulla fronte è sempre ben accetto dai nostri bimbi, ma per misurare la febbre è meglio affidarsi agli strumenti giusti. Un antipiretico, una cremina per le irritazioni, la protezione solare e l’evergreen spray nasale!

Cappellino, se fa caldo lo protegge dal sole, se fa freddo lo difende dal mal d’orecchie, quindi qualunque sia la vostra destinazione il cappellino è fondamentale. Mettetevelo bene in testa anche voi!

Teli cambio, oggetto ahimè sottovalutato. Sono utilissimi soprattutto in viaggio perché c’è sempre un posto sprovvisto di fasciatoio, dalle camere d’albergo ai musei, ai ristoranti. Bisogna sempre essere pronti ad un cambio di emergenza, ed in questo caso i teli sono davvero un alleato prezioso: leggeri, morbidi e compatti. Praticamente perfetti!

Thermos, come dimenticarlo? E’ di sicuro nella top ten degli oggetti da mettere in valigia quando si viaggia con i bambini, perché l’ora della poppata e della fame può scattare in qualsiasi momento, e non vorrete di certo impazzire in cerca di un bar o di un ristorante che sia disposto a riscaldare la sua pappa. Bavaglino plastificato, per ridurre l’ingombro in valigia e per evitare di portarvi dietro tutta la collezione di bavaglini che avete in casa. Si, perché il bavaglino plastificato si sciacqua sotto il rubinetto ed è subito pronto per nuove macchie, degne di un quadro d’arte contemporanea.

In ultima posizione tra le cose da portare in viaggio c’è l’unico oggetto che non riuscirete a mettere in valigia: perché è proprio la valigia per il bambino. Non illudetevi neanche per un secondo che possiate fare un baglio unico con le vostre cose e quelle di vostro figlio.



>Scopri i prodotti Pampers più adatti al tuo bambino.


Inserisci parola chiave: