test

Quali documenti dei bimbi servono per viaggiare all'estero?

Quando si viaggia con i bimbi all'estero è necessario assicurarsi di essere muniti dei necessari documenti, in corso di validità ed utilizzabili per l'espatrio.

A cura del legale Pampers

Per viaggiare con i figli minori sono necessari documenti di espatrio e bisogna rivolgersi alle autorità almeno due mesi prima della partenza

Quando si viaggia con i bimbi all'estero è necessario assicurarsi di essere muniti dei necessari documenti, in corso di validità ed utilizzabili per l'espatrio. Per i bambini da 0 anni in su, fino ai 15 anni di età, è possibile richiedere il lasciapassare per l'espatrio, ovverosia la vidimazione, da parte del Questore locale, del documento di riconoscimento del minore: il "certificato di nascita con foto", rilasciato dal comune di residenza del bambino.

Per l'ottenimento del lasciapassare è necessario compilare un modulo, disponibile presso la Questura, le locali stazioni dei Carabinieri o il Commissariato di Pubblica Sicurezza; al modulo deve essere allegato l'assenso dei genitori o il nulla osta del giudice tutelare, oltre a due foto del bimbo recenti e identiche, in formato tessera, ed il certificato di nascita con foto. É necessaria la presenza del bambino e dei genitori al momento della presentazione della domanda. Nel caso in cui uno dei due genitori sia impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale, unitamente al suo assenso scritto.

Alcuni paesi, come ad esempio l'Egitto, non consentono l'ingresso dei minori previa presentazione del lasciapassare. In questo caso è necessario inserire i dati del bimbo nel passaporto di almeno uno dei due genitori. In alternativa è possibile richiedere, per il minorenne, il passaporto individuale. Questa ultima opzione è obbligatoria nel caso di ingresso negli Stati Uniti d'America, dove non è sufficiente l'inserimento dei dati del bambino nel passaporto dei genitori; qualora il minore non sia in possesso del passaporto individuale ed i suoi dati siano inseriti nel passaporto di almeno un genitore, è possibile comunque l'ingresso del bimbo richiedendo il visto presso le autorità statunitensi.
Per l'iscrizione dei figli minorenni all'interno del passaporto di uno o di entrambi i genitori occorre produrre, per ciascun passaporto, l'assenso del coniuge o del convivente, ovvero il nulla osta del Giudice Tutelare. Nel caso di minori al di sotto di dieci anni di età non è richiesto l'inserimento della foto.

Considerati i tempi necessari per l'emissione, il rinnovo o l'aggiornamento del passaporto, è consigliabile presentare la necessaria documentazione presso la Questura locale con circa due mesi di anticipo rispetto alla data prevista per l'inizio del viaggio.

Moduli online

ARTICOLI CORRELATI

  • Fra suocere e nuore... mettiamoci il cuore!

    Quando arriva un bambino in famiglia, i due neo-genitori devono affrontare anche nuovi equilibri di famiglia, come quello difficile fra nuora e suocera.

    Leggi
  • Qual è l'evoluzione del bambino nei primi tre mesi?

    Sono passati circa ventotto giorni da quando abbiamo avuto le ultime mestruazioni, non sappiamo ancora, probabilmente, che una nuova vita sta arrivando.

    Leggi

Inserisci parola chiave: