Club Pampers Accedi
test

Cosa succede quando i bambini mettono i denti?

I bambini mettono i denti progressivamente nella tappa fondamentale della loro crescita: la dentizione.

A cura del fisiatra Paoloni

L'eruzione dei denti è una di quelle tappe fondamentali che i bambini raggiungono progressivamente. Questa fase può durare fino a tre anni, al termine dei quali la dentizione potrà considerarsi completa. Nella grande maggioranza dei casi i primi dentini iniziano a comparire tra i quattro e i sette mesi di età. In realtà lo sviluppo dei denti ha inizio già nel ventre materno con la formazione delle gemme di quelli che saranno poi chiamati i “denti da latte”. Occorre aspettare il terzo mese di vita per veder apparire la prima punta bianca, ma anche in questo caso ogni bimbo ha i suoi tempi, dunque non è escluso che si debba aspettare il primo anno di età per iniziare a osservare la comparsa dei primi dentini. L’“ordine di apparizione” dei denti è però lo stesso per tutti, a partire dai due incisivi inferiori, per poi proseguire con i due incisivi centrali e i due laterali; gli ultimi a comparire saranno i secondi molari, che saranno visibili nel secondo anno di età. A tre anni il bambino avrà una serie completa di ben venti denti, che resteranno saldi al loro posto fino al momento in cui i denti permanenti saranno pronti per fare il loro ingresso, e questo avviene intorno al sesto anno di età.
I giorni in corrispondenza dell’eruzione di un dentino possono essere fastidiosi per il bambino: probabilmente cercherà di portare tutto alla bocca, è anche possibile che abbia problemi a dormire. Per aiutarlo ad alleviare i fastidi provocati dai dentini in uscita, possiamo dare al piccolo un anello da dentizione in gomma, refrigerato, o massaggiare di tanto in tanto le sue gengive con un dito. Valutate con il vostro pediatra l'opportunità di intervenire nel caso in cui questi sintomi dovessero risultare particolarmente insistenti o fastidiosi per il bambino.
Fino dalla comparsa dei primi dentini, è bene curarli e mantenerli puliti per evitare problemi di carie. Una volta terminato il pasto, ad esempio, la mamma può utilizzare una piccola garza avvolta su un dito e strofinarla delicatamente sui dentini. Quando la dentizione è a buon punto è possibile iniziare ad usare lo spazzolino da denti, avendo cura di scegliere modelli adatti.

ARTICOLI CORRELATI

  • Conviene fare esami del sangue ai bambini?

    Gli esami del sangue sui bambini: quando farli, e soprattutto qulae fare? Tutti sono necessari se si sospetta una malattia, nessuno se sono in piena salute.

    Leggi
  • La sinusite nei bambini

    La sinusite nei bambini, come riconoscerla tramite secrezione nasale, tosse, raffreddore e febbre e a quali rimedi rincorrere per curarla.

    Leggi

Inserisci parola chiave: