test

Perché il bambino di un anno si sveglia di notte?

Ad un anno di età, il bambino può svegliarsi più volte durante la notte, per diverse cause. Scopriamo quali.

A cura del fisiatra Paoloni

Ad un anno d’età, il bambino ha ancora bisogno di dormire tanto, circa 11/12 ore la notte più due riposini, uno di mattino e uno di pomeriggio, per un totale di 2/3 ore. I riposini sono ancora molto importanti per recuperare le forze, ma verso i due anni è probabile che si ridurranno ad uno solo, di solito nel pomeriggio.

Come in tutte le fasi della crescita del bambino, anche per il sonno e i riposini è importante considerare i bisogni e la personalità di nostro figlio, pertanto queste indicazioni sono ovviamente generali. Ogni bambino ha i suoi ritmi e i propri bisogni, ci sono bambini che dormono di più e altri che dormono di meno, alcuni giorni in cui si stancano di più e altri più tranquilli.

 La fisiologia del sonno non è ancora quella dell’adulto. Durante la notte si alternano vari cicli di sonno che nei bambini sono più corti di quelli degli adulti. Ogni ciclo poi è composto di una fase REM, o sonno leggero, e non REM, sonno pesante. A dodici mesi, i cicli sono più organizzati, anche se la percentuale di sonno leggero (REM) è ancora maggiore rispetto a quella degli adulti. Il passaggio da un ciclo all’altro resta la fase più delicata essendo il momento dove è più facile che avvengano i risvegli. Il bambino ora è spesso anche in grado di riaddormentarsi da solo.

I risvegli notturni però potrebbero essere ancora frequenti, in particolare in concomitanza di particolari situazioni. Potrebbe essere, ad esempio, il fastidio per l’eruzione di un dentino, o una malattia. La causa potrebbe essere anche di un incubo, l’eccitazione per il raggiungimento di una nuova abilità, come imparare a camminare. A volte, semplicemente perché sta affrontando un periodo particolare come l’arrivo di un fratellino o l’inserimento al nido o perché sente la mancanza della mamma e del papà (ansia da separazione).

 Con la crescita, i ritmi del sonno del bambino si adegueranno a quelli della mamma e del papà e anche i risvegli notturni diminuiranno fino a scomparire.

ARTICOLI CORRELATI

  • Cinque cose che (forse) non sai sul sonno dei bambini

    Scopri quali sono le cose sul sonno dei bambini che ancora non conoscevi.

    Leggi
  • Letto, lettone o lettino per il bambino?

    Quando un bimbo diventa grandicello spesso non si sa dove metterlo a dormire: nel lettone dei genitori, nel lettino o nella cameretta da solo?

    Leggi

Inserisci parola chiave: