Club Pampers Accedi
test

Aiuto il mio bambino ha la febbre!

Spesso la febbre si accompagna ad altri sintomi e segnali di malessere

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

La febbre spesso si accompagna ad altri sintomi utili per il pediatra

La febbre da solo non è un problema, ma se accompagnata da altri sintomi può aiutare il pediatra a diagnostica la malattia


La febbre è un aumento della temperatura del corpo che serve a combattere le infezioni: i virus e i germi infatti “soffrono il caldo” e muoiono più facilmente se la temperatura dell’organismo che hanno infettato sale.
Per questo motivo la febbre dovrebbe essere considerata un fenomeno positivo; possiamo dire che la febbre non fa male, ma anzi fa bene.
Però chi ha la febbre soffre un po’, e per questo motivo noi utilizziamo dei farmaci che servono ad abbassarla e ad alleviare questa piccola sofferenza.
Questi farmaci non curano la malattia che è all’origine della febbre, ma hanno semplicemente un effetto momentaneo di riduzione della temperatura corporea e si usano “al bisogno”, cioè quando la febbre è diventata alta e da fastidio.
A questa età è possibile che un bambino, soprattutto se frequenta l’asilo nido, abbia qualche episodio di febbre.
Quasi sempre si tratta di malattie banali. La febbre spesso si accompagna ad altri sintomi, quasi sempre tosse, raffreddore o diarrea; si tratta di piccole malattie virali che guariscono spontaneamente in pochi giorni.
Bisogna sfatare un mito: l’eruzione dei denti non porta la febbre. E’ vero che a questa età i denti vengono fuori e compare anche la febbre, ma si tratta di una semplice coincidenza temporale.
Qualche volta la febbre si presenta senza altri sintomi: se il bambino, pur avendo la febbre, è vivace e conserva il suo appetito, potrebbe avere la “Sesta malattia” (o “esantema subitum”), una innocua malattia virale che dà qualche giorno di febbre alta senza sintomi; quando il bambino sfebbra compaiono delle macchioline rosse: e così si può fare la diagnosi.
A questa età, in caso di febbre, si può aspettare un paio di giorni prima di consultare il pediatra, curando la febbre con i farmaci antipiretici.
Ma se il bambino ha la febbre ma è anche molto abbattuto e sofferente, conviene sentire subito il pediatra curante.
 

ARTICOLI CORRELATI

  • Il Sole, i neonati ed i bambini: quali sono i pro ed i contro?

    L'esposizione al sole di bambini e neonati fa bene alla salute; ma bisogna evitare eritemi ed ustioni utilizzando creme, protezioni e cappellini.

    Leggi
  • Come gestire un bimbo con sordità?

    L'udito, è inutile dirlo, è uno dei nostri cinque sensi e non possiamo proprio farne a meno. Tuttavia un piccolo numero di bambini nasce sordo...

    Leggi

Inserisci parola chiave: