Club Pampers Accedi
test

Calcolo dei percentili di crescita del neonato: cosa sono e come possono esserci utili

Come capire se il neonato sta crescendo bene? Ecco come utilizzare i percentili

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

I bambini e le bambine non sono tutti uguali e non hanno, a una determinata età, tutti lo stesso peso e la stessa altezza. Come si fa allora a tenerlo sotto controllo, a essere certi che un bambino cresca bene, pur avendo un peso e un’altezza diversi da quelli degli altri bambini?

La risposta è semplice: si calcolano i percentili e le curve di crescita per il peso e l'altezza. Si confrontano le sue misure, a mano a mano che cresce, con quelle dei suoi coetanei, utilizzando una statistica basata sulla misurazione di un grande numero di altri bambini.

L’espressione grafica di questa statistica sono le famose curve dei “percentili” . Tutti i genitori ormai conoscono questa parola, ma non tutti sanno cosa esattamente significhi. Il “percentile” è la posizione che un certo individuo occupa in una graduatoria di cento altri soggetti simili a lui.
Facciamo l’esempio di un neonato di un mese: lo pesiamo e troviamo che il suo peso è di 4 Kg.
Immaginiamo ora di raccogliere in una stanza cento bambini sani, che abbiano esattamente la sua stessa età: un mese.

Immaginiamo poi di pesarli tutti, uno per uno: troveremo cento pesi, diversi l’uno dall’altro, magari solo per pochi grammi. Mettiamo poi intorno al polso di ciascun bambino un’etichetta con su scritto il suo peso, come si fa di solito nei reparti di maternità. Quindi li mettiamo in ordine crescente, dal più leggero al più pesante. Secondo le curve dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) un maschietto sano e normale, all’età di un mese, avrà un peso compreso fra 3 Kg e 300 g e 5 Kg e 700 g.

Perciò il più leggero dei nostri 100 bambini, quello che occuperà il primo posto della graduatoria in ordine di peso, porterà un’etichetta su cui c’è scritto “3,300 Kg”; il più pesante, quello che si troverà all’ultimo posto della graduatoria, avrà un’etichetta con su scritto “5,700 Kg”.
Quale sarà allora la posizione statistica occupata in graduatoria dal bambino di 4 Kg che abbiamo preso per esempio?

Quel neonaoto di un mese, che pesa 4 Kg, occuperà all’incirca la 25° posizione in graduatoria: perciò noi diremo che si colloca al 25° percentile per quanto riguarda il peso. Fra i 100 suoi coetanei ce ne saranno 24 più leggeri di lui e 75 più pesanti. Lo stesso ragionamento potremmo farlo per la lunghezza o la circonferenza del cranio: sono queste le misure che generalmente si registrano per valutare i percentili di crescita di un bambino.

ARTICOLI CORRELATI

  • Primi passi: scarpe si, scarpe no. E quali scarpe?

    Le scarpe correttive per i primi passi non sono necessarie. Il bambino può camminare bene senza scarpe.

    Leggi
  • E' giusto pesare un bimbo neonato in casa?

    Il pediatra dice che è meglio evitare di pesare il bimbo neonato a casa tutti i giorni, per evitare inutili ansie da crescita.

    Leggi

Inserisci parola chiave: