Club Pampers Accedi
test

I primi denti

Come educare i bambini a spazzolino e dentifricio

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

Se i denti cominciano a spuntare nella bocca del bambino (e a questa età ce ne sono), è evidente che bisogna anche lavarli, per iniziare una sana e necessaria igiene orale.
“Sì ci stiamo provando – dicono spesso i genitori quando faccio loro questa domanda – così, senza dentifricio…”
Non so perché, ma molti genitori hanno un po’ paura del dentifricio perché i bambini hanno l’abitudine di mandarlo giù e non di sputarlo come facciamo noi.
I dentifrici prodotti per i bambini hanno poi un ottimo sapore (naturalmente) e perciò i bambini ne sono ghiotti, e così li mandano giù ancora più facilmente.
Così cerco sempre di spiegare che non importa se un bambino mangia ogni giorno un po’ di dentifricio, purché questa quantità sia davvero piccola. Una parte del dentifricio è composta da sostanze aromatizzanti (quelle che danno il sapore e l’odore); queste sostanze spesso sono contenute anche in alimenti di produzione industriale e si possono usare senza rischi nell’alimentazione. Poi ci sono delle sostanze lucidanti che servono proprio per rendere lo smalto dei denti più brillante: si tratta di minerali che non vengono assorbiti nell’intestino e passano direttamente nella cacca. Se ingeriti in piccole quantità non hanno alcun effetto. Infine ci sono i “tensioattivi” cioè le sostanze detergenti che producono la schiuma: anche queste sostanze non dovrebbero essere ingerite in gran quantità perché potrebbero dare vomito. A questi ingredienti comuni a tutti i dentifrici si aggiungono altre sostanze come il fluoro, fluoroprofilassi, o i disinfettanti che servono a combattere la proliferazioni di batteri che possono causare la carie. Mandare giù un po’ di fluoro, per un bambino, potrebbe anche essere un vantaggio.
Ma quello che è più importante ricordare è che non è il dentifricio che pulisce veramente i denti, ma lo spazzolino.
Perciò il consiglio è questo: usate pure il dentifricio, ma mettetene pochissimo sullo spazzolino, giusto per dargli un buon sapore e quella piacevole sensazione di freschezza, e procuratevi un buon spazzolino, piccolo e maneggevole, e cambiatelo spesso.
Poi create l’abitudine quotidiana fino ad arrivare al punto in cui, se non ci si è lavati i denti, ci si sente a disagio: così i vostri bambini non potranno più fare a meno di farlo per tutta la vita.
Con buona pace dei dentisti che ormai non hanno quasi più carie da curare.

ARTICOLI CORRELATI

  • Dall’embrione al neonato: di cosa si nutre il feto

    “Siamo quello che mangiamo”, diceva il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach.

    Leggi
  • Conviene fare esami del sangue ai bambini?

    Gli esami del sangue sui bambini: quando farli, e soprattutto qulae fare? Tutti sono necessari se si sospetta una malattia, nessuno se sono in piena salute.

    Leggi

Inserisci parola chiave: