test

Il massaggio neonatale

Le tecniche di massaggio neonatale apportano tanti benefici ai bambini.

A cura del pediatra Paoloni

Sempre più conosciute e praticate, le tecniche di massaggio neonatale rappresentano un’occasione unica per vivere l’esperienza dei primi mesi di vita del bambino come l’inizio di un percorso di scambio e contatto fisico e non solo. Il massaggio neonatale non rappresenta in realtà, una tecnica di massaggio terapeutico come potremmo classicamente intenderlo. Applicarlo non richiede un’esperienza specifica. Il massaggio neonatale viene facilmente appreso dai genitori. Tanti sono i potenziali benefici del massaggio neonatale:

  • Favorisce il rilassamento ed uno stato di benessere nel bambino
  • Stimola il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare e gastro-intestinale
  • Può prevenire e dare sollievo al disagio provocato dalle coliche gassose
  • Favorisce nel bambino la conoscenza delle varie parti del corpo sostenendo lo sviluppo dell’immagine di sé
  • Favorisce il legame di attaccamento e rafforza la relazione genitore-bambino

Il massaggio, inoltre, rappresenta un’importante tecnica di stimolazione sensoriale. La nostra pelle, infatti, rappresenta non solo il più esteso organo de nostro corpo, ma anche il più ricco di strutture recettoriali, deputate cioè, al riconoscimento di stimoli che dall’ambiente esterno vengono in contatto con il nostro corpo. Non dimentichiamo, infatti, che la pelle rappresenta l’organo che massimamente utilizziamo per conoscere l’ambiente esterno. Da questo punto di vista, dunque, il massaggio può essere visto come una modalità per stimolare da subito al funzione di recettore sensoriale della pelle del nostro bambino.
Naturalmente il gesto del massaggio non rappresenta solo un momento ‘fisico’, ma anche e soprattutto psicologico e di relazione. Il bambino nei primi mesi di vita non gioca o interagisce con gli oggetti, ma invece pone molta attenzione alla conoscenza del suo corpo e di quello dei genitori, che diventano l’oggetto abituale delle sue attenzioni. Il messaggio, dunque, è che non esiste un massaggio che gli adulti fanno ai neonati, bensì un massaggio che i genitori fanno ai propri figli!!

ARTICOLI CORRELATI

  • Che cosa fare se si hanno crampi in gravidanza?

    Una causa spesso non diagnosticata di disturbo del sonno, specie nel terzo trimestre di gravidanza, è rappresentata dai crampi notturni

    Leggi
  • Come si fa la denuncia di nascita di un neonato?

    Quando nasce un bambino, entro dieci giorni dalla data del parto deve essere effettuata la denuncia di nascita. Scopriamo insieme quando e dove i genitori devon...

    Leggi

Inserisci parola chiave: