La dermatite atopica nei bambini e nei neonati

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

time

Tempo di lettura 2 min

freccia indietro Indietro
blob
bimbo-dorme
bimbo

Capita molto spesso che la pelle dei bambini si irriti e compaiano delle macchie rosse, screpolate, che danno prurito. Qualche volta queste macchie si coprono di croste giallastre o occasionalmente dalla pelle esce un siero più o meno trasparente.

Si tratta della “dermatite atopica”, una malattia conosciuta da sempre e chiamata anche comunemente “eczema”. È molto frequente fra i bambini piccoli e i neonati, ma fortunatamente piuttosto rara fra i ragazzi e gli adulti: chi ne ha sofferto da piccolo quasi sempre guarisce.

È importante che i genitori sappiano che la dermatite atopica tende alla guarigione spontanea, perché si tratta di una malattia che preoccupa molto sia i bambini (che soffrono per l’irritazione e il prurito) sia i genitori stessi (che vedono il loro bel bimbo con la pelle rovinata). Dato che questa dermatite può durare molti mesi, spesso i neonati sono sottoposti a visite ripetute e a terapia più o meno efficaci. Spessissimo vengono messi a dieta, o viene messa a dieta la loro mamma che li allatta. Eppure, contrariamente a quanti l’associano all’allergia alimentare, la malattia deriva soltanto da una particolarità della pelle dei bambini. Ecco perchè qualunque dieta si faccia, il bambino resta quello che è e la dermatite non passa.

Quello che invece fa molto bene è l’applicazione sistematica, quando la pelle diventa rossa e infiammata, di creme antinfiammatorie molto grasse a base di cortisonici di bassa potenza.

Effettuando questa terapia si assiste in poco tempo al “miracolo” della rigenerazione della pelle. Un miracolo (ahimé) transitorio: fino a quando il periodo della dermatite atopica non sarà passato, le lesioni potranno ricomparice in qualsiasi momento, soprattutto durante i famosi “cambi di stagione”. Spariranno invece spontaneamente durante l’estate per effetto dell’esposizione della pelle ai raggi del sole.

E l’allergia? Abbiamo già detto che l’allergia alimentare non c’entra nulla e la dieta è inutile, però è dimostrato che i bambini che hanno sofferto di dermatite atopica potranno avere, nel corso della loro vita, varie forme di allergie più facilmente di quelli che non hanno avuto alcun disturbo della pelle.