Club Pampers Accedi
test

Letto, lettone o lettino per il bambino?

Dove far addormentare il bambino? Nel suo lettino o nel lettone di mamma e papà?

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

Bella domanda! Finché si è piccoli basta una culla accogliente e qualche volta il letto dei genitori, ma poi si cresce e arriva il momento di fare delle scelte.
Ognuno, sia ben chiaro, deve essere libero di fare le proprie; a volte ci sono delle condizioni obbligate (l’appartamento è sufficientemente grande da comprendere una “cameretta per il bambino”? Il bimbo è disponibile a dormire da solo? E alla mamma farà piacere separarsi da lui (o da lei) ?
Non ci può essere ovviamente una regola per tutti. E allora cerchiamo di ragionare. Lettone: dormire nel lettone non è un’eresia, ha anche un bel nome inglese, si chiama “cosleeping” ed è un modo di dormire molto comune in Asia (le famiglie giapponesi dormono tutti insieme su una stuoia per terra). Non è detto che i bambini nel lettone diventino meno autonomi e più viziati di altri: se uno ha voglia di farlo, non ci sarebbe nulla di male a questa età.
Ma se invece si preferisce la privacy si può scegliere di acquistare un letto o un lettino.
La soluzione più razionale sarebbe un letto normale, piuttosto basso, che può essere usato finché il bimbo non andrà… all’Università. Se il letto è basso non c’è pericolo di farsi male cadendo (all’occorrenza si trovano in commercio ottime protezioni mobili) e inoltre non sarà difficile per un bimbo che già cammina scendere dal letto, se lo desidera, senza correre rischio alcuno.
Il lettino però è la soluzione più gettonata: probabilmente perché dà ai genitori una sensazione di sicurezza in quanto, il più delle volte, dotato di sbarre che impediscono al bambino di uscirne. Ma sono proprio queste sbarre il punto debole dei lettini: i bambini, soprattutto i maschietti vivaci e grandicelli, potrebbero sentirsi un po’ costretti e cercherebbero di evadere, scavalcando le sbarre. Con il rischio di battere una capocciata per terra. E allora, se lettino deve essere, giù le sbarre, purché il lettino sia abbastanza basso oppure ci siano dei cuscini a terra, per prevenire eventuali cadute. E’ giusto che i genitori moderni si prendano cura dei propri cuccioli facendo vivere loro anche queste piccole esperienze.

ARTICOLI CORRELATI

  • Perché il bambino di un anno si sveglia di notte?

    Ad un anno d'età, il bambino ha ancora bisogno di dormire tanto, circa 11/12 ore la notte più due riposini, uno di mattino e uno di pomeriggio, per un totale di...

    Leggi
  • Ogni giorno la stessa favola

    I bambini amano leggere più volte la stessa favola, fiaba o storia, o ascoltare la stessa ninna nanna: è un modo per sentirsi sicuri

    Leggi

Inserisci parola chiave: