test

Primi dentini dei neonati

I denti non sono la causa di molti disturbi dei bambini

A cura del pediatra Dott. Vincenzo Calia

Si comincia già a tre o quattro mesi. "Emette più saliva del solito , non starà mica mettendo i denti?".

Questa domanda al pediatra è quasi inevitabile. Così come la risposta: "Certo i denti, nel profondo delle piccole gengive, stanno crescendo.

Ma non spunteranno tanto presto e comunque non è quella la causa per cui il bambino emette più saliva del solito ".

Eccoli là i denti, già sul banco degli imputati; ma le vere accuse arriveranno quando il bambino avrà sette/otto mesi e probabilmente qualche dentino comincerà a spuntare sul serio. E allora: "Non dorme? Saranno i denti. " "Ha un po' di diarrea? Certamente sono i denti. " "Gli viene la febbre? Non possono che essere i denti!"

E così ogni fenomeno strano che capiterà in questo periodo sarà attribuito ai denti, che invece... sono innocenti.

L'eruzione dei denti da latte (venti, fra incisivi, canini e molari) inizia, generalmente dagli incisivi centrali inferiori, verso i sette/otto mesi e continua fino ai due anni circa. Perciò in quel periodo (lungo più o meno un anno e mezzo), in qualunque momento nella bocca del vostro bambino (o della vostra bambina) ci sarà un dente che sta per spuntare, sta spuntando o è appena spuntato.

Qualunque evento capiti in quel lasso di tempo, coinciderà con una fase dell'eruzione di uno dei denti di latte. È così anche per la febbre, la diarrea, i risvegli notturni, il catarro e tutti quegli altri piccoli fenomeni che possono verificarsi in un bambino di quell'età, che non può non avere ogni tanto qualche piccolo disturbo, e che contemporaneamente mette anche i denti. Le due cose inevitabilmente coincideranno e questa coincidenza ha generato la credenza, molto diffusa, che l'eruzione dei denti nei bambini porti conseguenze negative.

Ma allora i denti vengono fuori senza che il bambino se ne accorga? No, non è vero neppure questo. Generalmente l'eruzione degli incisivi (cioè i denti che il vostro bambino probabilmente sta mettendo in questo momento) provoca un certo fastidio alle gengive (il bambino porta tutto alla bocca e morde, per facilitare il "taglio" della gengiva). Più tardi, quando spunteranno i molari prima, e i canini poi qualche fastidio in più ci sarà.

Ma questo sarà un discorso che faremo più in là.

ARTICOLI CORRELATI

  • Vaccinazioni: ecco le risposte a tutti i dubbi delle mamme

    I vaccini hanno effetti collaterali? Perché i bambini si vaccinano da piccoli?

    Leggi
  • Pisellino chiuso: cosa fare e cosa non fare

    Il pisellino chiuso nei bambini è solitamente un problema che si risolve con la crescita. Soltanto in alcuni casi è necessario praticare una circoncisione.

    Leggi

Inserisci parola chiave: