BENVENUTA NELLA 3°
SETTIMANA DI GRAVIDANZA

Voglie, sonnolenza e nausee: ecco i primi sintomi della dolce attesa! Se te la senti, potresti iniziare a fare il test di gravidanza, anche se in questa fase il risultato potrebbe non essere del tutto attendibile.

Scarica il diario della gravidanza

COME CRESCE IL TUO BAMBINO

No, non è una strana formula matematica: è solo quello che sta accadendo al tuo embrione, che cresce rapidamente e raddoppia le sue dimensioni giorno per giorno, fin dal primo mese!
Ora ha tra i 14 e i 21 giorni e, anche se sei solo all’inizio di queste quaranta settimane, organi e apparati del bebè cominciano già a svilupparsi.
Anche il suo cuore inizia ad abbozzarsi e fra qualche settimana riuscirai ad avvertirne il battito.

Chiari o scuri?
Per saperlo dovrai attendere la fine dei trimestri e dei nove mesi, ma nulla ti vieta di fantasticare!
Anche perché occhi e orecchie iniziano a svilupparsi proprio in questa settimana del primo mese.

COSA STA CAMBIANDO IN TE

I sintomi della gravidanza si fanno più intensi e compaiono le voglie. Concediti qualche sgarro ma inizia a coltivare abitudini sane.

IL TUO BIMBO
A 3 SETTIMANE


Il sintomo più significativo della terza settimana di gravidanza è l’amenorrea, ossia l’assenza del ciclo. Non sempre la mancanza di mestruazioni coincide con una gravidanza, per questo è fondamentale eseguire un test di gravidanza per scoprire, dal risultato positivo o negativo, se sei in dolce attesa. Come detto, in questa fase il risultato potrebbe però non essere ancora del tutto attendibile.

Le nausee diventano più frequenti, soprattutto al mattino quando lo stomaco è vuoto,e in presenza di odori forti.
Contrastale con piccoli pasti asciutti, sgranocchiando frequentemente crackers e biscotti secchi. Anche bere spesso e a piccoli sorsi è importante.
Un altro eccellente metodo naturale per tenere a bada le nausee è lo zenzero: se non hai particolari allergie e intolleranze a questa radice, aggiungilo agli alimenti o provalo nei biscotti. Ne trovi diversi in commercio e sono semplicemente squisiti!

Oltre a nausee e sonnolenza, in questa settimana potresti iniziare ad avvertire le cosiddette “voglie”, come quella di mangiare cibi che abitualmente non fanno parte della tua dieta. Il curioso fenomeno è probabilmente legato alla necessità dell’organismo di assumere determinate sostanze contenute in particolari alimenti. In questa settimana potresti anche iniziare a percepire qualche sbalzo d’umore dovuto all'aumento dei livelli ormonali di estrogeni e progesterone: non preoccuparti, è solo una fase passeggera!
A causa della nausea, inoltre, alcune donne perdono appetito e dimagriscono, altre invece, mangiano di più e avvertono talvolta una sensazione di gonfiore all’addome.
Nella terza settimana del primo mese di gravidanza si potrebbero verificare anche piccole perdite ematiche.
Il più delle volte queste perdite sono del tutto normali, dovute all’impianto dell’embrione.

Il tuo ruolo è fondamentale già durante la dolce attesa.
L’influenza che puoi avere sull’umore e sulle abitudini della tua compagna durante il primo trimestre e i successivi, infatti, è molto importante.
Se si sente stanca e irritata, cerca di comprenderla: in questo momento l’aumento dei livelli ormonali di estrogeni e progesterone le provoca diversi sintomi, non sempre facili da gestire.
Informati insieme a lei su quali siano, così da poter comprendere meglio cosa le sta accadendo.
E se vuoi farla sentire amata, punta sulle piccole attenzioni che non si aspetta.
Un’idea? Nascondile un pacchetto di crackers nella borsa: lo troverà sotto mano proprio quando ne avrà più bisogno.

SCOPRI ANCHE...

LE TEORIE SULLE NAUSEE

Sapevi che non tutte le specie hanno le nausee? Pare infatti che siano presenti solo nel genere umano. Ma a che cosa sono realmente dovute? Le ipotesi sono diverse e la ragione scientifica non è ancora chiara.
La più accreditata dà la colpa all’innalzamento dei livelli degli ormoni della gravidanza, in particolare gonadotropina corionica ed estrogeni. Secondo altri, invece, nausea e vomito farebbero parte di una precisa strategia evolutiva, al fine di proteggere la futura mamma da cibi potenzialmente pericolosi.

La teoria più curiosa è quella dello psicologo americano Gordon G. Gallup. Secondo la sua ipotesi, le nausee sarebbero una reazione fisiologica della donna al liquido seminale dell'uomo . Secondo lo psicologo, più il partner è recente e più la donna soffrirà di nausea. Viceversa, le future mamme che aspettano un figlio da un compagno di lunga data hanno meno probabilità di stare male.

I 5 ELEMENTI

Come essere sicura di scegliere gli ingredienti giusti per un'alimentazione sana in gravidanza? Prova il gioco dei 5 elementi: proteine, zuccheri, omega 3, frutta e verdura e bevande.

Prima di andare a fare la spesa, dividi un foglio in 5 colonne. In quella relativa alle proteine scrivi “petto di pollo” o “filetto di orata”; in quella sugli zuccheri scrivi “pasta”, “pane” e così via…
Assicurati di uscire sempre dal supermercato con almeno 2 o 3 alimenti per ciascuna categoria.

Vuoi approfondire la dieta della mamma in gravidanza?
Il nostro pediatra spiega cosa mangiare
.

Leggi l’articolo

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Inserisci parola chiave: