• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40

BENVENUTA NELLA 13°
SETTIMANA DI GRAVIDANZA

Fra pochissimo entrerai nel tuo secondo trimestre di gravidanza, il rischio aborto è ridotto. Abbandona ogni ansia e condividi con chi ami la meravigliosa notizia della tua dolce attesa!

Scarica il diario della gravidanza

COSA SUCCEDE IN QUESTA SETTIMANA?

Guarda il video

COME CRESCE IL TUO BAMBINO

IL TUO BIMBO
È GRANDE COME...

Il tuo bimbo adesso ha le dimensioni di una piccola pesca: la sua lunghezza, dal vertice del capo al sacro, è di circa 5,5 cm. La testa è più grande del resto del corpo e rappresenta circa un terzo della sua estensione totale. La formazione degli organi interni del feto è finalmente completata e adesso le cellule sanguigne, che prima erano prodotte dal sacco vitellino, vengono generate dal fegato, mentre in seguito saranno il midollo osseo e la milza a produrre i globuli rossi.

Il feto beve il liquido amniotico e comincia a produrre urina. I suoi reni hanno infatti iniziato a pieno ritmo la loro regolare attività. Non dimenticare che il sapore del liquido amniotico dipende da ciò che mangi e il tuo bimbo adesso sta iniziando a scoprire il senso del gusto. Scegli bene i cibi, perché anche lui li assaggerà!

Il suo pancreas sta iniziando a produrre insulina. Non esagerare con gli zuccheri: una dose eccessiva potrebbe costringerlo a produrne in abbondanza, mettendo a dura prova il suo metabolismo. Se nella tua famiglia c’è qualche persona diabetica, o se sei in sovrappeso, tieni sotto controllo la glicemia per evitare il rischio di diabete gestazionale. E se al caffè non riesci proprio a rinunciare, concediti una tazzina al giorno. Ricorda che la placenta, attraverso cui si rifornisce di ossigeno, vitamine e proteine, non è in grado di filtrare la caffeina e il feto non può metabolizzarla.

COSA STA CAMBIANDO IN TE

Il tuo corpo sta facendo sempre più spazio alla nuova vita. Adesso inizi a sentirti avvolta da un senso di benessere e serenità generale.

IL TUO BIMBO
A 13 SETTIMANE




Sei alle soglie del secondo trimestre di gravidanza: per molte donne è in assoluto il più piacevole. Nausea e spossatezza sono sempre meno frequenti e tu inizi ad avere una luce diversa che le persone intorno a te notano. I complimenti fioccano e tu te li meriti tutti! Il tuo utero in questa tredicesima settimana di gravidanza ha le dimensioni di una grossa arancia, supera i confini del bacino e può essere palpato sopra la sinfisi pubica.

Hai riscontrato una leggera stipsi o problemi intestinali? Niente panico, è l’aumento di progesterone. Anche qualche dolore addominale è del tutto normale: sono i legamenti che si stanno stirando per agevolare la crescita dell’utero. Potresti avvertire questo dolore quando ti alzi improvvisamente o cambi posizione. Un buon consiglio? Immergiti in un bagno caldo e rilassante, vedrai che il fastidio si allevierà. Non dimenticare anche di regalarti il giusto riposo giornaliero: la dolce attesa è una delle poche fasi della vita in cui hai il diritto di delegare qualche compito. Un po’ di relax in più sarà rigenerante per il tuo corpo e contribuirà alla tua serenità mentale.

Il tuo seno è cresciuto notevolmente durante questo primo trimestre, causandoti qualche dolorino, ahi! Nella tredicesima settimana la sua crescita si stabilizza, ma potresti notare un po’ di latte "d'avviamento" o "colostro” che fuoriesce dai capezzoli: è il miracolo del tuo corpo che si prepara per l’allattamento.


Vuoi approfondire cosa accade nel secondo trimestre?
Il nostro fisiatra ti spiega tutti i dettagli.

Leggi l'articolo

Forse ti è già capitato di pensare al tipo di papà che avresti voluto essere. O magari questa riflessione non ti ha ancora mai sfiorato. In questo periodo, però, qualche fantasia inizi a nutrirla e provi a immaginare che tipo di genitore sarai. Probabilmente ti stai chiedendo se sarai all’altezza del ruolo che ti aspetta: sappi che quasi nessuno si sente veramente pronto ad affrontare questo importante compito.
Non sentirti un alieno: molte cose le imparerai solo strada facendo ed è più che naturale. Approfitta di questo momento speciale della gravidanza per iniziare a parlare con la tua compagna di come immaginate sarà il rapporto con vostro figlio e dei cambiamenti che coinvolgeranno la vostra vita di coppia da quando il piccolo sarà nato. Condividere i pensieri in questa fase vi aiuterà a mettere le basi per costruire la vostra nuova vita a tre.

GLI ESAMI DELLA GRAVIDANZA

Entro la 14° settimana è prevista la prima ecografia. Se non l’hai già fatta, è il momento di conoscere il tuo piccolino. Preparati a una grandissima emozione: potrai vedere chiaramente il cuore e sentire il suo battito cardiaco! In questa fase sono previsti i test di screening prenatale per la Sindrome di Down: la translucenza nucale, per misurare lo spessore della plica retro nucale e il Bitest; il test combinato (Bitest + translucenza nucale) e il test del DNA fetale sul sangue materno.


PROMEMORIA

Translucenza nucale

Bitest

Bitest + translucenza nucale

Test DNA

Aggiungi al tuo calendario

Scegli una data utile NELLA QUALE POTRESTI effettuare gli esami:

Aggiungi al tuo calendario

SCOPRI ANCHE...

PC E PANCIONE

Posso ancora lavorare al computer? Nuocerà al bambino? In gravidanza molte donne s’interrogano sulla possibilità di continuare a svolgere le proprie attività quotidiane, intente a prendere ogni precauzione per proteggere il piccolo in grembo.
Puoi stare tranquilla: l’utilizzo del pc in gravidanza non comporta nessun pericolo per il tuo bambino. Quindi puoi continuare a lavorare al computer come hai sempre fatto! Unica raccomandazione: assumi sempre una posizione corretta in modo da tenere la schiena dritta e il pc all’altezza degli occhi.

CONDIVIDI LA NOTIZIA

È arrivato il momento di rivelare a chi ami la splendida notizia! La tua gravidanza è ormai completamente avviata e puoi sentirti libera di condividere questa gioia.
Potresti radunare con una scusa parenti e amici e preparare una torta su cui scrivere: “Da oggi… siamo in tre”! Oppure potresti scrivere una poesia che racconti in rima quando lo avete deciso e come lo avete scoperto.
E se non sei brava con le parole, nella nostra sezione stampe trovi tanti simpatici biglietti. Scegli quello più adatto al tuo stile.

Scopri la stampa

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Inserisci parola chiave: